Via Belgio, 26 - Montesilvano (PE)
+39 085 911 8099

Sii come l’acqua – Lao Tzu

Le gocce di pioggia che s'infrangono su un vetro, scivolano e scorrono lasciano un segno, unico, indelebile.

Questa è anche la tua unicità.

Perciò.

Sii come l'acqua.







Ciao! Questo post sarà brevissimo.

 

L’altro giorno sono rimasto incantato dalla pioggia che scorreva sul vetro della finestra della mia camera.

 

Chi mi conosce sa che per queste cose sono un po’ “autistico” 😀

 

Rimango affascinato da “stupidaggini” tipo le cime che sbattono sugli alberi delle barche a vela e cose del genere… che se qualcuno mi vedesse chiamerebbe di certo il 118.

 

Ebbene sentivo che quelle gocce sul vetro nascondevano una grande verità, una metafora della vita.

 

Ho caricato questo video che ricorda molto la scena della mia finestra.

 

Siamo come gocce d’acqua

Il vetro è la vita, le goccioline sono le persone, le righe sono i “destini”.

 

La goccia nasce nel cielo per cause naturali e, cadendo, finisce sul vetro della finestra.

 

Ed è proprio la mia.

 

La tua Anima si incarna e decide di “precipitare” ricoprendosi di materia: ed ecco che nasci.

 

Piano piano inizia a scivolare (a vivere) sul vetro, tra mille peripezie scende, scende.

 

Si immerge di vita.

 

Nel tragitto si incontra e si unisce con altre gocce, fa un percorso insieme e poi si unisce ad altre gocce, poi si separa (leggi l’articolo sulla mancanza), poi si riunisce con altre gocce (leggi l’articolo sulle connessioni).

 

La goccia va sempre avanti, inesorabilmente, non torna mai indietro.

 

Scorre, si lascia scorrere, è acqua e non oppone resistenza, fino alla fine del vetro, dove si “estingue” probabilmente a terra o tra altre gocce formando una piccola pozza d’acqua.

 

Ebbene.

 

Cos’altro è questa se non, vita?

Sii come l’acqua anche tu.

 

La goccia d’acqua scorre e lascia il suo segno: la traccia di sé

Ognuno di noi durante la vita lascia comunque una traccia.

A volte semplicemente vivendo.

Spesso ci intestardiamo per capire quale sia lo scopo della nostra vita ma forse, siamo qui e non abbiamo uno scopo vero e proprio.

Oppure il senso della vita è mettersi a disposizione della vita stessa.

Allora tutta la prospettiva cambia.

Molti cercano la fama e la gloria, vogliono arrivare al top per essere considerati, per sentirsi importanti.

Pochi esprimono sé stessi semplicemente per puro piacere, per sentirsi vita stessa.

Gibran nel Profeta, nella risposta dedicata al lavoro, così canta:


Allora un contadino disse:
Parlaci del Lavoro.

E lui rispose dicendo:
Voi lavorate per assecondare il ritmo della terra e l’anima della terra.
Poiché oziare è estraniarsi dalle stagioni e uscire dal corso della vita,
che avanza in solenne e fiera sottomissione verso l’infinito.

Quando lavorate siete un flauto
attraverso il quale il sussurro del tempo si trasforma in musica.
Chi di voi vorrebbe essere una canna silenziosa e muta
quando tutte le altre cantano all’unisono?

Sempre vi è stato detto che il lavoro è una maledizione e la fatica una sventura.
Ma io vi dico che quando lavorate esaudite una parte del sogno più remoto della terra,
che vi fu dato in sorte quando il sogno stesso ebbe origine.
Vivendo delle vostre fatiche,
voi amate in verità la vita.
E amare la vita attraverso la fatica è comprenderne il segreto più profondo.

Ma se nella vostra pena voi dite
che nascere è dolore e il peso della carne una maledizione scritta sulla fronte,
allora vi rispondo:
tranne il sudore della fronte niente laverà ciò che vi è stato scritto.

Vi è stato detto che la vita è tenebre
e nella vostra stanchezza voi fate eco a ciò che è stato detto dagli esausti.
E io vi dico che in verità la vita è tenebre fuorché quando è slancio,
E ogni slancio è cieco fuorché quando è sapere,
E ogni sapere è vano fuorché quando è lavoro,
E ogni lavoro è vuoto fuorché quando è amore;
E quando lavorate con amore voi stabilite un vincolo con voi stessi,
con gli altri e con Dio.

E cos’è lavorare con amore?
È tessere un abito con i fili del cuore,
come se dovesse indossarlo il vostro amato.
È costruire una casa con dedizione come se dovesse abitarla il vostro amato.
È spargere teneramente i semi e mietere il raccolto con gioia,
come se dovesse goderne il frutto il vostro amato.
È diffondere in tutto ciò che fate il soffio del vostro spirito,
E sapere che tutti i venerati morti stanno vigili intorno a voi.

Spesso vi ho udito dire, come se parlaste nel sonno:
“Chi lavora il marmo e scopre la propria anima configurata nella pietra,
è più nobile di chi ara la terra.
E chi afferra l’arcobaleno e lo stende sulla tela in immagine umana,
è più di chi fabbrica sandali per i nostri piedi”.
Ma io vi dico,
non nel sonno ma nel vigile e pieno mezzogiorno,
il vento parla dolcemente alla quercia gigante come al più piccolo filo d’erba;
E che è grande soltanto chi trasforma la voce del vento in un canto reso più dolce dal proprio amore.

Il lavoro è amore rivelato.
E se non riuscite a lavorare con amore,
ma solo con disgusto, è meglio per voi lasciarlo e,
seduti alla porta del tempio,
accettare l’elemosina di chi lavora con gioia.
Poiché se cuocete il pane con indifferenza,
voi cuocete un pane amaro,
che non potrà sfamare l’uomo del tutto.
E se spremete l’uva controvoglia,
la vostra riluttanza distillerà veleno nel vino.
E anche se cantate come angeli,
ma non amate il canto,
renderete l’uomo sordo alle voci del giorno e della notte.


“Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita” – Confucio

 

Goditi il video e dimmi le tue impressioni nei commenti.


Lao Tzu e l’acqua: sii come l’acqua.

Al mondo niente è più cedevole dell’acqua.
La Via dell’acqua è infinitamente ampia è incalcolabilmente profonda.
Si estende indefinitamente e fluisce senza limiti.
Abbraccia tutta la Vita senza preferenze.
Non cerca ricompense, arricchisce il mondo intero senza mai esaurirsi.
La sua Natura sottile non può essere afferrata, colpiscila e non la danneggerai, forala e non la ferirai, tagliala e non la squarcerai, bruciala e non farà fumo.
Cedevole e fluida non può essere distrutta, riesce a penetrare anche nel metallo e nella pietra.
E’ così forte da sommergere il mondo intero.
Si concede a tutti gli esseri, senza ordine di preferenza.
Essa è definita suprema virtù.
Il motivo per cui l’acqua impersona questa suprema virtù è perchè essa è cedevole e morbida.
Quindi, io dico che le cose più morbide dominano le cose più dure.
Il non-essere non ha lacune, perciò la Via è davvero grande.

 Acquista “Il libro del Tao”

Ti è piaciuto l’articolo?

Metti un mi piace alla pagina Exduco Comunicazione, a te non costa nulla e dai una mano a far arrivare questo messaggio anche ad altre persone.

Grazie!


iscrizione gruppo facebook exduco formazioneIscriviti al gruppo Facebook


E’ possibile cancellare i programmi vecchi ed installarne di nuovi, è possibile cambiare il modo in cui vedi la tua vita oggi e vederla con altri occhiali.

E’ possibile vivere una vita diversa, con un lavoro diverso, persone diverse.

Un modo di vivere la vita che sia piena espressione del tuo essere!

Leggi le testimonianze.

Riprenditi in mano la tua vita! 

INIZIA DA QUI 》

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con chi pensi possa voler cambiare la sua vita.

 

Parole correlate

sii come l’acqua cerca di adattarsi ad ogni situazione, sii come l’acqua che scorre,  sii come l’acqua frasi, bruce lee frasi, bruce lee filosofia, sii acqua amico mio significato, immagini con frasi di bruce lee, più sono vuote le teste più sono lunghe le lingue significato, il tao del dragone

 

Se sei arrivato fino a qui…

…sei una delle 500 persone che ogni giorno legge senza limitazioni il blog perché gratuito.
Sei una delle 500 persone che probabilmente metterà in discussione qualcosa della sua vita e inizierà un percorso di auto-conoscenza e di benessere.
Exduco Comunicazione è un’associazione di promozione sociale, culturale ed artistica e porta avanti alcuni progetti tra cui il blog che stai leggendo.

Come associazione ha bisogno anche di piccoli aiuti economici per andare avanti, sotto forma di donazione.

Sostieni Exduco Comunicazione, basta anche un euro, grazie!




Sii come l’acqua – Lao Tzuultima modifica: 2018-01-02T22:07:51+01:00 da Francesco Mazza

Related Posts

Leave a reply

Devi essere connesso per inviare un commento.
sii-come-l-039-acqua-lao-tzu-exduco-comunicazione-formazione

 

 

Questo sito vive anche grazie alle pubblicità, per navigarlo ti chiedo gentilmente di disattivare il tuo AD Blocker, grazie!

 

Dal browser in alto a destra clicca su “SOSPENDI SU QUESTO SITO” e poi aggiorna la pagina.

 

Sii come l’acqua – Lao Tzuultima modifica: 2018-01-02T22:07:51+01:00 da Francesco Mazza