Via Belgio, 26 - Montesilvano (PE)
+39 085 911 8099

Discipline

Grazie all'approccio attraverso vari strumenti, è possibile circoscrivere i blocchi ed intervenire nel modo più in sintonia con ogni persona.
D

urante il mio percorso ho avuto modo di conoscere diverse persone con le quali ho avuto modo di approfondire la conoscenza e l’utilizzo di queste discipline. Sono degli ottimi strumenti, che tuttora utilizzo, per risolvere e pulire i blocchi che limitano la mia vita e quelle delle persone che aiuto.

Dialogo/Lettura intuitiva  Scavo  Individuazione Blocco   Cancellazione   Perdono
  Installazione Programmi Potenzianti  Installazione Sentimenti

  • ThetaHealing
  • Reiki Usui
  • Dianetics
  • Metamedicina
  • Ho Oponopono

THETAHEALING®

Il ThetaHealing® è una metodologia che nasce dalla riscoperta di antichissime tecniche olistiche, riportate alla luce da Vianna Stibal 15 anni fa e integrate con le più recenti scoperte della Fisica Quantistica e dell’ Epigenetica. è in continua evoluzione e ci permette di intervenire, direttamente, alla radice dei problemi fisici, psicofisici ed emozionali, risolvendoli in modo definitivo. ThetaHealing® è basato sul libero arbitrio e, tra le altre cose, sviluppa l’amore e il rispetto per se stessi e per la propria componente intuitiva. Insegna come risolvere ogni forma di dipendenza e/o condizionamento, attraverso lo smantellamento di false credenze e convinzioni che, a livello più o meno conscio, hanno limitato la nostra esistenza da tempi immemorabili e fino ad oggi, impedendoci di vivere pienamente la vita che desideriamo.

Con il ThetaHealing® possiamo individuare le convinzioni nascoste su tutti e quattro i “livelli” in cui si sono depositate:
• Subconscio
• Genetico
• Storico
• Anima

E’ semplicissimo da imparare, molto veloce da applicare e porta cambiamenti immediati e tangibili. Le motivazioni che avvicinano la persona a questa tecnica meravigliosa sono diverse e includono: Malattie, Delusioni, Abbandono, Tristezza, Depressione cronica, Fobie, Dipendenze, Disturbi alimentari e comportamentali, Traumi infantili, Ansie, Paure, Disagi nel rapporto con il denaro, Difficoltà di apprendimento, Problemi nella relazione di coppia e/o interpersonali, Stress, o più semplicemente, la VOGLIA DI CAMBIARE le cose per creare ciò che abbiamo sempre desiderato: UNA VITA MIGLIORE, essendo felici, sereni, in perfetta salute, accettando se stessi e gli altri, esercitando il libero arbitrio e il proprio discernimento.

 

Il ThetaHealing® ci insegna a rimuovere tutte quelle convinzioni che ci limitano e ci bloccano durante l’arco della nostra vita ed in ogni momento della giornata, sostituendole con quelle che miglioreranno ed aumenteranno le nostre capacità e il nostro rendimento, sotto ogni aspetto.

 

Alcune delle convinzioni limitanti più comuni:
• Tanto non ci riuscirò mai
• Non ce la posso fare
• Non ce la faccio più a sentirmi così
• Non sono all’altezza
• Sono brutto/ brutta
• Non sono abbastanza bravo/brava
• Nessuno mi apprezza per quello che sono
• Nessuno mi vuole bene
• In fondo, non merito di meglio
• Non avrò mai abbastanza soldi
• Le cose più belle capitano solo agli altri

e tante altre… Ne riconoscete qualcuna?

 

LO STATO THETA E LE ONDE CELEBRALI

Nello stato mentale Theta puoi creare ogni cosa e cambiare la realtà istantaneamente.

COS’È LO STATO THETA? 

Esistono cinque principali frequenze nelle onde cerebrali: Beta, Alpha, Theta Delta e Gamma. Queste onde cerebrali sono in movimento costante; il cervello produce onde in tutte le frequenze. Ogni cosa che fai o che dici è regolata dalla frequenza delle onde cerebrali. Quando parliamo con gli altri, ad esempio, la nostra mente è in onda Beta. E’ lo stato in cui sei attivo e all’erta La frequenza Alpha, invece, è quella di uno stato mentale meditativo e di profondo relax. Alpha è il ponte tra Beta e Theta. L’onda Alpha governa i sogni ad occhi aperti, il fantasticare, e denota uno stato di coscienza distaccato e rilassato.

Le persone che hanno problemi con questa frequenza avranno difficoltà nel ricordare. Per esempio, sei cosciente di un sogno particolare o di una meditazione che è stata molto profonda, ma non ti tornano in mente i particolari, vuol dire che non sono state generate le sufficienti frequenze in Alpha. Non avevi il ponte fra il subconscio e la mente conscia. Quello Theta è uno stato di rilassamento molto profondo; è quello usato in ipnosi e durante la fase R.E.M. del sonno. I Saggi meditano per ore al fine di raggiungere questo stato, in modo di avere accesso all’assoluta calma perfetta. Le onde cerebrali Theta possono essere considerate il subconscio; esse governano la parte della nostra mente che si trova fra il conscio e l’inconscio e trattengono memorie e sensazioni. Dirigono anche le tue credenze e il tuo comportamento. Le onde Theta sono sempre creative, d’inspirazione e caratterizzate da sensazioni molto spirituali. Si crede che questo stato mentale ti permetta di agire al di sotto del livello della mente conscia.

Quello Theta è uno stato molto potente. Può essere paragonato a quella specie di trance in cui si ritrovano i bambini mentre giocano con i video giochi. Un altro esempio dello stato Theta e quello di coloro che camminano sui carboni ardenti senza bruciarsi. Lo stato mentale Delta è quando sei in un sonno profondo. In Delta le onde cerebrali sono molto rallentate. E’ anche l’onda che usi quando squilla il telefono e sai già chi ti sta chiamando. L’onda cerebrale Gamma è quella che utilizziamo quando impariamo e processiamo informazioni. L’onda Gamma stimola il rilascio di Endorfine Beta. Le onde Gamma sembrano essere coinvolte nelle attività superiori del cervello, in cui sono incluse la percezione e la coscienza. Vianna crede che quando sei in Theta-Gamma ti trovi in uno stato favorevole per le guarigioni istantanee.

Gli scienziati hanno scoperto che certe frequenze cerebrali (particolarmente quelle Alpha e Theta) possono:

1. Alleviare lo stress e promuoverne una duratura e sostanziale riduzione nelle persone soggette a stati di ansia.
2. Facilitare un profondo rilassamento fisico e maggiore chiarezza mentale
3. Incrementare l’abilità verbale e anche la prestazione del QI a livello verbale.
4. Sincronizzare meglio i due emisferi del cervello.
5. Richiamare immagini mentali vive e spontanee ed il pensiero creativo immaginativo.
6. Ridurre il dolore, promuovere l’euforia e stimolare il rilascio di endorfine.

LA SESSIONE DI THETAHEALING®

La sessione di ThetaHealing® comporta un colloquio fra operatore e cliente per chiarire e definire la problematica su cui effettuare il lavoro necessario per risolvere i problemi che si stanno vivendo. L’operatore agevolerà il lavoro portando le sue onde cerebrali ad una frequenza Theta e, utilizzando i suoi sensi psichici, si connetterà all’Energia Creatrice di tutto ciò che E’ per fare un’analisi della situazione. Successivamente l’operatore potrà iniziare, attraverso un test muscolare, a verificare la presenza di programmi e sentimenti negativi, presenti nel subconscio e ne faciliterà il rilascio, sostituendoli con programmi positivi e potenzianti. Dal momento che la tecnica ThetaHealing® utilizza l’Energia Universale (l’energia universale è onnipresente), per facilitare la guarigione non è necessario essere presenti nella stessa stanza per ottenere una guarigione.

Quante sessioni sono necessarie?

Il ThetaHealing® è una delle tecniche di guarigione più veloci, oggi disponibili. In un breve lasso di tempo, possono essere affrontate molte problematiche. La quantità di sessioni necessarie dipende da ciò che si intende risolvere. Spesso la persona giova di un notevole miglioramento, sulla problematica trattata, in un’unica sessione. A volte, però, i sistemi di credenze del cliente, circa la tematica affrontata, sono più complessi e radicati e hanno quindi bisogno di un lavoro sulle convinzioni più lungo e che può necessitare di più sessioni. Non è possibile determinare a priori quante sedute saranno necessarie. Questo dipende dai sistemi di credenze bloccanti e depotenzianti che il subconscio ha collegato al problema e da quanto velocemente il cliente risponde all’inserimento dei programmi positivi. Pertanto, il lavoro da effettuare va valutato dal cliente in relazione ai risultati raggiunti e ai cambiamenti riscontrati nella quotidianità.

Prima di una sessione

E’ importante essere pienamente idratati, per il funzionamento ottimale del test muscolare. Affrontare la sessione con un atteggiamento positivo e con l’intenzione di voler cambiare può facilitare il risultato. E’ importante essere precisi su cosa si desidera lavorare durante la sessione e avere un’idea chiara del problema, questo permetterà di accelerare il ritmo della sessione.

Testi di riferimento

REIKI

Il Reiki (metodo Usui) è una tecnica di origine giapponese, immediata e naturale, che permette di riequilibrarsi e di ritrovare benessere psichico e fisico utilizzando le proprie mani. Grazie al Reiki è possibile ripristinare il proprio campo energetico, riequilibrare l’organismo favorendo il proprio benessere e facilitando ed accelerando, in caso di patologie, la guarigione. Il Reiki, infatti, non si sostituisce alla medicina ufficiale anzi, in molti ospedali da tempo lo si utilizza come facilitatore dei trattamenti medici ufficiali.

A differenza della pranoterapia che utilizza l’energia dell’operatore, scaricandolo e stancandolo, il Reiki utilizza l’energia universale ovvero l’energia che permea ogni cosa vivente o inanimata, così come è stata scoperta dalla fisica moderna. Non ha nulla a che vedere con le religioni o le filosofie e può essere praticato e ricevuto da chiunque, dopo aver avuto l’abilitazione da un Maestro. Ha una azione riequilibrante e non ha alcuna controindicazione.

 

I BENEFICI DEL RICEVERE UN TRATTAMENTO REIKI

  • Elimina le tossine
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Stimola il sistema linfatico ed endocrino
  • Riattiva la circolazione
  • Rigenera i tessuti
  • Riduce edemi e gonfiori
  • Riduce le sintomatologie dolorose di ogni tipo
  • Attenua i disturbi gastrici e digestivi
  • Riduce lo stress e favorisce un profondo stato di rilassamento
  • Lavora in profondità nell’inconscio andando a destrutturare gli schemi mentali all’origine di infelicità e blocchi emotivi
  • Avvicina alla natura della propria Anima favorendo la crescita della Consapevolezza dentro di sé.

COME SI SVOLGE UNA SEDUTA DI REIKI?

L’operatore, entrando in uno stato meditativo, posiziona le proprie mani su determinate aree del corpo del ricevente e, affidandosi completamente all’energia universale, lascia che questa agisca per il massimo bene del ricevente.
Una musica coinvolgente contribuirà a creare un’atmosfera di totale benessere e rilassamento.

Testi di riferimento

DIANETICS

L. Ron Hubbard ha scoperto la fonte di incubi, irragionevoli paure, turbamenti, incertezze e malattie psicosomatiche: la mente reattiva. Nel suo libro Dianetics: la Forza del Pensiero sul Corpo egli ha descritto dettagliatamente la mente reattiva e ha descritto una tecnologia semplice, pratica e facile da insegnare per prevalere su questa mente e raggiungere lo stato di Clear. Dianetics è questa tecnologia.

La parola deriva dal greco dianous: dia “attraverso” e nous “mente” o “anima”. Dianetics é definita anche come “ciò che l’anima fa al corpo”. Quando la mente influenza negativamente il corpo, è descritta come una condizione psicosomatica. “Psico” si riferisce alla “mente o anima” e somatico al “corpo”. Quindi le malattie psicosomatiche sono malattie fisiche causate dalla mente.

CHE COS’È LA MENTE?

La mente è essenzialmente un sistema di comunicazione e di controllo tra il thetan (l’essere spirituale, la persona stessa) e il suo ambiente. La mente è composta di immagini mentali che sono registrazioni di esperienze del passato.

L’individuo usa la mente per porre e risolvere problemi relativi alla sopravvivenza e per dirigere i propri sforzi in base a queste soluzioni.

La mente è composta da due parti: la mente analitica e la mente reattiva.

La mente analitica è la mente conscia e consapevole, che pensa, osserva i dati, li ricorda e risolve i problemi.

La mente reattiva è la parte della mente di una persona che lavora su una base completamente stimolo-risposta. Non è sotto il controllo volontario della persona ed esercita il potere di comando sulla consapevolezza, gli scopi, il pensiero, il corpo e le azioni.

COME FUNZIONA DIANETICS?

In Dianetics: La Forza del Pensiero sul Corpo, L. Ron Hubbard scrive: “Si è scoperto che la fonte dell’aberrazione è una sottomente finora insospettata che, con tutte le proprie registrazioni, giace al di sotto di ciò che l’Uomo considera la sua mente ‘conscia’. Il concetto della mente inconscia viene sostituito in Dianetics dalla scoperta che la mente ‘inconscia’ è la sola mente che è sempre conscia. In Dianetics questa sottomente viene chiamata mente reattiva”.

La mente reattiva non immagazzina ricordi così come noi li conosciamo. Immagazzina immagini mentali di tipo particolare chiamate engram. Gli engram sono una completa registrazione, fin nei minimi dettagli, di ogni percezione presente in un momento di “incoscienza” totale o parziale.

“L’incoscienza” potrebbe essere causata dallo shock di un incidente, dalla somministrazione di anestetici per un’operazione chirurgica, dal dolore provocato da una ferita o dal delirio generato da una malattia. Durante i momenti in cui la mente analitica è disinserita, completamente o in parte, la mente reattiva si inserisce, completamente o in parte. Un engram esiste al di sotto del livello di consapevolezza dell’individuo, ma può attivarsi imponendo il suo contenuto e può causando paure, emozioni, dolori e malattie psicosomatiche inaspettate, indesiderate e di cui non si è consapevoli.

Nella procedura di Dianetics, l’individuo racconta un episodio di “incoscienza” dall’inizio alla fine fino a quando l’engram è ridotto, il che significa che tutta la carica o il dolore sono stati eliminati, o cancellati, quindi l’incidente svanisce per sempre. In entrambi i casi, l’individuo è libero dagli effetti aberrativi dell’episodio e può sperimentare enorme sollievo e un aumento del tono emozionale.

Questo è il miracolo di Dianetics.

 

Testi di riferimento

Metamedicina

La parola Metamedicina é formata dalla radice greca «meta» che significa «al di là», perché è proprio ciò che fa la Metamedicina, ricercando a livello dell’inconscio quello che ha fatto nascere un disturbo, una malattia o le difficoltà che incontriamo.

In sanscrito, la parola «meta» significa: amore e compassione. Non può esistere la Metamedicina senza amore e compassione. Tuttavia non dobbiamo confondere la compassione con la pietà. Nella pietà ci impietosiamo sul destino della persona mentre nella compassione gli offriamo la nostra comprensione e la nostra fiducia nel suo potenziale di guarigione e di trasformazione.

Per la Metamedicina, la sofferenza partecipa all’evoluzione dell’Essere. Gli scenari di sofferenza che si ripetono equivalgono a saltare su un trampolino. Mentre utilizzare queste sofferenze per risvegliare la nostra coscienza equivale a utilizzarli come una rampa di lancio.

Alcune persone definiscono la Metamedicina come una filosofia di vita, altri la presentano come una medicina psicosomatica, altri ancora come la medicina delle emozioni, altri come la medicina dell’anima, ma tutti concordano nell’affermare che é innanzi tutto e soprattutto una medicina di risveglio della coscienza che conduce la persona che si impegna in questo percorso ad avere una migliore padronanza della sua vita.

Più si diventa consapevoli più ci si avvicina alla Divinità in noi, il che ci dà una migliore padronanza sulla nostra salute, il nostro benessere, le nostre relazioni con gli altri e la capacità di avere successo nella nostra vita e raggiungere la felicità.

La Metamedicina é una medicina femminile, complementare alla medicina maschile

Quando si tratta di fare una diagnosi, di intervenire per correggere un dis-funzionamento o riparare un tessuto questo é compito della medicina maschile. Ma quando la causa é astratta o di natura emozionale, allora la Metamedicina trova il suo posto poiché offre la modalità ed il tempo alle persone per liberarsi dallo stress del quale non sono consapevoli e che fa nascere tante affezioni. Rifiutare una a favore dell’altra vorrebbe dire sacrificare un emisfero cerebrale a favore dell’altro.

Un approccio induttivo simile alla maieutica di Socrate

La madre di Socrate era un’ostetrica. Socrate pensava : «Io farò nascere gli spiriti…» In questo modo Socrate sviluppò il modo di fare domande in cui colui che viene interrogato arriva da solo a trovare in se stesso le verità. La domanda mira a fargli emergere dei ricordi, é la famosa teoria della teoria della reminiscenza.

In Metamedicina si evitano le deduzioni o le generalizzazioni tipo:

«Se hai male alle spalle é perché ti sovraccarichi troppo peso sulle spalle!» Malgrado questa deduzione possa essere giusta, un dolore alle spalle può avere anche altre cause.

Un approccio induttivo usa delle domande pertinenti. Queste domande conducono la persona che viene in consulto a farsele a se stessa. Ad esempio: Cosa stava vivendo prima che comparisse quel disturbo? Come si é sentita quando é stata ringraziata….quando ha scoperto che… quando le hanno detto che…

È così che le si insegna ad ascoltare i propri sentimenti anziché affidarsi a coloro che credono di saperne più di lei.

Così facendo, recupera il suo proprio potere sulla sua salute, la sua felicità e la sua vita.

“La mia arte della maieutica ha gli stessi attributi generali di quella delle ostetriche.
La differenza é che opera su gli uomini e non su le donne
e provvede alle anime partorienti e non ai corpi”
Socrate

Testi di riferimento

HO’OPONOPONO

L’idea alla base di Ho’oponopono scaturisce dal significato stesso della parola, arrivata fino a noi dalla cultura Hawaiana. Tradotto Ho’oponopono significa ” mettere le cose al posto giusto”o, in termini più semplici, aggiustare le cose.
Ognuno di noi ha delle cose da mettere a posto, e Ho’oponopono non solo è un modo per aggiustare praticamente qualsiasi cosa si possa immaginare, ma è anche così facile da usare che non c’è nessuna ragione per non avvantaggiarsi di questa tecnica così potente.

Il concetto basilare dietro Ho’oponopono richiede prima di tutto il rendersi conto della verità immutabile che la propria intera esistenza nasce da dentro, non dall’esterno.

Non esiste il là fuori o il qui dentro “, e questa è la verità .
Noi siamo un tutt’uno con tutte le cose, in ogni tempo. Può essere dura da buttare giù per qualcuno ma è vero. Siamo semplicemente delle estensioni della ” fonte di energia” , che è poi la ” cosa ” di cui è fatto l’Universo intero.
Quindi, se siamo fatti di energia, e lo siamo, basandoci sulla fisica quantistica, siamo tutti creatori della propria esistenza (e lo siamo), allora la verità semplicemente è una sola e è innegabile:

tutto è creato da noi stessi! 

Tutto quello che vedi, ascolti, senti, odori, tocchi, pensi, ricordi, che ti provoca una reazione emotiva, sono tutte cose che tu hai creato. E si, comprese le cose belle ma comprese anche quelle brutte. Ognuna di queste cose esiste perché a qualche livello tu vuoi che esistano, e questo ci riporta a Ho’oponopono.

Se tutto ciò che percepisci nel mondo esiste perché tu lo percepisci, prova a immaginare quale meraviglioso potere hai nelle tue mani?
Si è così . E puoi scegliere di usarlo sempre di più o di farlo andare via! No, non sto parlando di creare biglietti da 500 euro dal nulla o di far sparire parenti noiosi. Ma è possibile creare la tua vita in modo da avere migliaia di biglietti da 500 euro e che i tuoi parenti non siano più una noia per te.

Come è possibile fare tutto questo con Ho’oponopono? Semplicemente accettando la propria responsabilità.
Quando veramente riesci a metabolizzare il fatto che stai letteralmente creando ogni singolo pezzo della tua esistenza, dalla più piccola molecola fino al grattacielo più alto, dall’amore più meraviglioso all’odio più lancinante, allora realizzi che puoi cambiare ognuna di queste cose visto che sei il responsabile del fatto che esistano. Lo puoi fare semplicemente mostrando gratitudine per tutte quelle cose nella tua vita che ringrazi che esistano e che vuoi che crescano e mostrando perdono invece per tutte quelle che vorresti mandare via o diminuire.

Se sei responsabile per tutte le cose nella tua esistenza, le belle ma anche le brutte, e hai il potere di diminuirle o permettere loro di crescere semplicemente mostrando gratitudine o perdono per esse, a chi stai mostrando gratitudine e perdono ora?

…….. Ok il tempo per pensare è finito. Sei TU! Se hai creato qualcosa di meraviglioso ringraziati per averlo fatto. Se hai creato qualcosa di terribile, perdona te stesso per averlo fatto, assicurandoti che non succederà più in futuro.
Qui diventa difficile da mandare giù, ma questi concetti sono verità, sia a livello del proprio microcosmo sia a livello di macrocosmo.

Tu sei responsabile per tutto ciò che fa parte della tua esistenza:
Il terrorismo è colpa tua. Omicidi sono colpa tua. Fame e malattie sono colpa tua. Sparatorie nelle scuole sono colpa tua. Le tasse sono colpa tua. Fa male vero? Puoi scommettere che lo fa. Ma ecco le belle notizie:
L’amore è colpa tua. La nascita di un bambino è colpa tua. La famiglia è colpa tua. Gli amici sono colpa tua. I miracoli nella medicina sono colpa tua. I vigli del fuoco sono colpa tua. Gli animali domestici sono colpa tua. La curiosità di un bambino è colpa tua. La gioia allo stato puro è tutta colpa tua!
Cominci a vedere il tuo potere ora? Puoi fare tutto. Infatti stai facendo tutto questo. Anche ora in questo momento in cui stai leggendo questo articolo stai nello stesso tempo creando e distruggendo il tuo mondo.
Se vai a letto stasera e non riesci a dormire lo hai creato. Quando posi la testa sul cuscino e fai la più bella dormita della tua vita hai creato anche questo. Quando ti alzi la mattina e piove così forte che non riesci nemmeno a vedere la tua macchina nel vialetto di casa, è una tua creazione. Quando ti alzi e ti saluta un’alba meravigliosa anche questo è una tua creazione.
Tutto il bene , tutto il male e tutto quello che sta in mezzo è una tua creazione. E puoi controllare tutto ciò imparando a controllare la tua gratitudine e la tua capacità di perdonare con Ho’oponopono.
Varie persone hanno diversi modi di invocare il potere di Ho’oponopono,ma visto che ho fiducia in Joe Vitale,utilizzo il suo metodo che può essere riassunto in quattro frasi che lui usa ogni volta che vuole invocare Ho’oponopono, chiamato anche “cleaning”:
” Ti Amo”
” Mi dispiace”
” Per favore perdonami”
” Grazie”
Ecco! Pronunciando un mantra composto da queste quattro frasi più spesso possibile giorno dopo giorno, presto realizzerai che amando te stesso, chiedendo scusa ogni volta che fai qualcosa di sbagliato, perdonandoti per ogni errore e, ringraziandoti ogni volta che crei qualcosa di bello o che hai smesso di creare cose negative, allora puoi creare la vita giusta per te.

Ricorda che la traduzione letterale di Ho’oponopono è mettere le cose a posto.

Dal momento che sei l’unico creatore della tua intera esistenza,hai il potere di creare il mondo ” giusto ” in cui ti piace vivere,e lo puoi fare semplicemente pronunciando e avendo fiducia in queste quattro frasi.
So che per alcuni tutto questo può sembrare incredibile.Rifiuti di accettare il fatto che sei letteralmente il creatore della tua intera esistenza e che la puoi facilmente cambiare con queste parole.

Ecco un altro test: se non credi a nulla di tutto questo, chi ha creato questa incredulità?
Pensaci sopra.

Testi di riferimento

Dì la tua...

http-www-exducocomunicazione-it-formazione
Disciplineultima modifica: 2017-09-25T15:19:04+01:00 da Francesco Mazza