Un piano di comunicazione efficace in dieci punti







La "comunicazione", si sa, è la quarta sacrosanta variabile del "marketing mix" ed è una delle leve principali necessaria alle imprese.

Essa permette all'offerta di incontrare la domanda.

La pubblicità fa la differenza tra un marchio ed un altro.

Home » Un piano di comunicazione efficace in dieci punti

Il piano di comunicazione

La “comunicazione”, si sa, è la quarta sacrosanta variabile del “marketing mix ed è una delle leve principali necessaria alle imprese.

Essa permette all’offerta di incontrare la domanda.

La pubblicità fa la differenza tra un marchio ed un altro.

Anche non fare nulla è “comunicazione”.

Al contrario, strutturare una politica di comunicazione permette di avere il controllo su ciò che c’è da comunicare e come si può comunicare.

Un piano di comunicazione prevede:

  • un messaggio correttamente strutturato
  • inviato al mittente giusto
  • inviato in un preciso momento
  • nel luogo migliore
  • con il mezzo più adatto al target di riferimento

Ecco come poter ottenere il miglior risultato, vediamolo insieme.

1 – Esaminare il contesto: interno o esterno?

Analisi Swot

Fare comunicazione significa anche fare marketing, quindi si può iniziare dalla classica analisi SWOT, lo strumento di pianificazione strategica basato sulla matrice che valuta i punti di forzaStrengths, i punti di debolezzaWeaknesses, le opportunitàOpportunities e le minacce – Threats.

Ora, l’ambiente esterno è costituito da:

  • il tuo mercato di riferimento
  • i canali di distribuzione scelti
  • le aspettative dei tuoi clienti
  • i mezzi di comunicazione predisposti per lanciare il messaggio
E’ importante anche fare un’analisi strategica della concorrenza, valutare i punti di forza e di debolezza della tua azienda ed avere una visione distaccata della comunicazione attualmente esistente.

 

2 – Ci sono diversi obiettivi da poter perseguire: farmi conoscere, farmi apprezzare, far agire?

Comunicare non significa vendere per cui gli obiettivi che andrai a definire sono:

  • La notorietà – farsi conoscere
  • L’immagine – farsi amare
  • I comportamenti – far agire

3 – E il target? Lo conosco? Chi sono ? Quanti sono ?

I messaggi sono sempre rivolti ad un target che bisogna prima identificare e poi raggiungere.

Evitia di mandare messaggi generici in quanto troppo dispersivi e poco mirati.



4 – Dove mi posiziono?

Comunicare efficacemente non significa essere per forza originali o strillare come pazzi.

Comunicare vuol dire prima di tutto ascoltare bene e rispondere attentamente alle necessità e ai bisogni dei clienti.

5 – Quindi cosa devo comunicare? Come faccio a generare una vendita di un bene o di un servizio?

  • Qual’è la promessa di valore della tua marca?
  • Puoi provare che sai mantenere la promessa?
  • Con che tipo di comunicazione?
  • Con quale tono?
  • Con quale formato?
Per definire l’azione da ottenere dal cliente (acquisto, download di un documento, iscrizione alla newsletter, richiesta informazioni, etc.) devo farlo procedere per delle fasi, un processo che lo porterà ad eseguire l’azione voluta.

6 – Con quali mezzi far visualizzare il giusto messaggio, alla persona giusta, nel momento giusto ?

Stabilito il concetto da comunicare, si creano i vari messaggi che andranno adattatati al formato richiesto dal mezzo di comunicazione.

Ad esempio un messaggio da inviare tramite newsletter sarà diverso da un messaggio televisivo o da un SMS.

Anche il momento in cui il messaggio dovrà essere inviato è fondamentale.

Sono state create delle fasce orarie studiate apposta perché a seconda del mezzo  i messaggi possono essere meglio fruiti da target più specifici.

Un calendario preciso stabilirà il numero di messaggi, la durata e il numero di ripetizioni nella giornata.

7 – Budget e competenze

Step fondamentale è il budget da investire sia nella ideazione della campagna di comunicazione sia nella scelta dei mezzi e nella pianificazione delle uscite dei messaggi sui vari mezzi pubblicitari selezionati. Un buono stratega saprà distribuire bene il budget e acquistare gli spazi e i mezzi pubblicitari più adatti ad ogni caso.

8 – Come faccio a testare il piano di comunicazione?

Ogni azione di marketing va testata.

La comunicazione in particolare va testata prima su una piccola parte di clienti per minimizzare i rischi e ridurre i costi di sbagli.

Fare dunque dei test e raccogliere dei feedback, è fondamentale.

I clienti tester coinvolti possono essere incoraggiati e premiati magari con sconti o omaggi sui prodotti acquistati.

9 – Fare una previsione dei risultati e aumentare la probabilità che gli obiettivi vengano raggiunti.

Finita la fase di test, prima di lanciare la campagna di comunicazione su larga scala, è importante stabilire i risultati aspettati.

Definire gli obiettivi e gli strumenti per valutarli. Gli obiettivi devono essere realistici e fattibili.

10 – Infine, tutto quanto hai promesso al cliente è fattibile? Sei in grado di soddisfare pienamente la domanda?

A volte possono esserci intoppi o errori di valutazione che possono compromettere l’intero progetto, non solo il piano di comunicazione (con il dispendio dell’intero budget dedicato).

  • Ad esempio si può sbagliare a calcolare il margine rispetto ai fornitori, andando così in perdita
  • Il lancio di un prodotto super tecnologico, inutilizzabile perché troppo complicato da usare
  • Una scontistica o una promozione troppo vantaggiosa per il cliente che praticamente azzera il tuo margine
  • Reinvestire subito senza valutare bene i tempi di incasso
In conclusione un buon piano di comunicazione, come un piano di marketing deve saper prevedere ogni minimo dettaglio e, nell’eventualità, prevedere anche di poterlo correggere in itinere, raddrizzando di volta in volta “la mira” per avvicinarsi sempre di più agli obiettivi stabiliti nel medio e lungo termine.
Approfondisci il piano di comunicazione integrata.

NE VOGLIAMO PARLARE?

 

Condividere è un piacereShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUponPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

Leave a reply

Devi essere connesso per inviare un commento.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi